26/12/16 Massaciuccoli

Passato il Natale, giorno dedicato alla nascita di Nostro Signore, oggi nella festifitÓ di Santo Stefano ( primo martire dell' era Cristiana) per smaltire qualche grammo di troppo decidiamo di portarci in quel di Massaciuccoli per partecipare alla sua annuale marcia non competitiva.

Educazione e tolleranza , questi sconosciuti by DANIELE FEDI
26¬ Marcia della SolidarietÓ del Volontariato. by Claudio Landucci
Massaciuccoli, bello correre dopo le abbuffate by Daniele Fedi

26¬ Marcia della SolidarietÓ del Volontariato.

Passato il Natale, giorno dedicato alla nascita di Nostro Signore, oggi nella festifitÓ di Santo Stefano ( primo martire dell' era Cristiana) per smaltire qualche grammo di troppo decidiamo di portarci in quel di Massaciuccoli per partecipare alla sua annuale marcia non competitiva.

Il ritrovo presso lo spazio sagra Massaciuccoli, molto funzionale a dispetto della possibilitÓ di parcheggio,distanti e quasi al completo per chi decide per un arrivo e conseguente partenza che non sia all' alba, ma come dice il vecchio adagio " Chi prima arriva meglio alloggia", comunque per noi non Ŕ un problema si viene per muovere le gambe non per andare ad un centro commerciale.

Venire a questa corsa serve per vedere vecchi e nuovi amici e farsi gli auguri personalmente, per il resto non andiamo incontro a grandi bellezze, se non quelle paesaggistiche che per˛ un cielo cupo e la mancanza di un sole rende alquanto tetro.

Si sceglie il percorso lungo, quello che ci Ŕ dato di sedici Km, un collinare tra strade bianche e asfalto, poco transitato dalle automobili e per questo godibile, con l' immancabile salita sulla via del ritorno del Balbano dove una ecatombe di babbo natale fÓ bella (?) mostra di se.

Tutto sommato un bel percorso in cui per˛ troviamo soli due ristori, il primo al settimo Km e il secondo poco prima dei dieci Km, poi niente fino all' arrivo, qui il pacco presenza consiste in una confezione di pasta fresca, anche in versione Gluten free e una bottiglia di birra, quasi impossibile accedere al ristoro finale stante la grande ressa, la peculiaritÓ di questa marcia Ŕ che il suo ricavato viene totalmente devoluto in beneficenza al centro di ascolto " Ti ascolto"di piano del Quercione e l' associazione "Cinque spighe" di Stiava.