04/08/16 Sagra della Bistecca

La nostra corsa pare che sia piaciuta,

ma questo è solo l'antipasto per la Scarpinata di settembre...

La Podistica Galleno, la Sagra e la Via Francigena by Loris Neri
Galleno tutto ok by Alessandro De Cristofano

La Podistica Galleno, la Sagra e la Via Francigena

Adesso che sto scrivendo mi appare strano raccontare una corsa a cui non ho partecipato, ma cerco di riportare quei sentimenti raccolti ogniqualvolta che mi unisco al gruppo per poter gestire anche una piccola, ma importante cosa, organizzata da noi.

Cerchiamo sempre di essere migliori, per poter regalare a centinaia di persone un paio d'ore di serenità e un caloroso svago.

Mi sembra ancor più strano non parlare di ferie, di orari stralunati, e di manifestazioni bollenti.

Da qualche mese in qua, più che un podista incallito, sembro un divanista con le palle al fresco.

Eppure continuo a correre, anzi lo faccio ben più degli anni scorsi, soltanto che ho cambiato modo e sistema nel farlo.

.

Mercoledì, mentre ero con Egidio a sistemare il percorso nella via Francigena, in quel tratto di bosco che ormai è casa mia, mi rallegravo pensando a quanti di voi sarebbero venuti a calcare questo tracciato.

Non che sia nuovo, ci mancherebbe, ma sapere che centinaia di persone passeranno di qua, mi rende felice.

E quando alla fine di tutto Alessandro (De Cristofano ndr) mi dice "ma chi ha pulito il percorso? Bravi, oggi era tutto perfetto!" Ecco il mio risultato l'ho ottenuto: Una persona felice. Oggigiorno non è poco.

Perché quello che abbiamo fatto è stato ciò che voleva la gente.

.

Ho il mio angoletto di bosco, e ora con tanto tempo libero a disposizione, mi è difficile lasciarlo.

Però oggi sono contento di ritrovarmi tra di voi.

Quando ho messo piede dentro lo spazio sagra di Galleno c'erano già una cinquantina di persone. Erano le 17.20 di un giovedì bollente d'agosto.

Mi sono messo a chiacchierare un po' qua e un po' là. Con Luca, con Egidio, con Laura, con Antonio, e con diversi podisti/amici che continuavano a chiedermi "perché non vieni più alle corse?" Bella domanda.

.

All'ultimo momento vengo relegato alla staccionata della via Francigena. Meglio esser sicuri che nessuno sbagli strada e prosegua per Fucecchio.

Tanti sono già partiti. Io sfreccio in stile Brumotti (!!) con la mia mountain bike quasi d'epoca, per circa 500 metri.

Poi aspetto.

Mi avvicino al ponticello, ma sono maledettamente contro sole! Devo rinunciare a scattare le foto.

Dopo quaranta minuti, e duecento saluti, incomincio a muovermi su e giù per il viale.

Poi vado nella piazzetta dove abbiamo la sede della Podistica.

È un incrocio maledetto, non solo per la divisione di due province, ma qua una persona sola non basta per tenere d'occhio auto e podisti. Scendo dalla bicicletta e mi metto a dirigere il traffico.

A parte un corridore che mi dice "ma sei al bar per un caffè, o fermi le auto?", a cui io rispondo "ti ho visto, ma non ho fermato l'auto perché svoltava...", e una signora col suv tedesco che accelera piuttosto che fermarsi (!! E ci sono pure le strisce pedonali...), non ho avuto problemi.

Fatto ciò, e quando ormai i podisti erano quasi terminati, decido di andare incontro agli ultimi.

.

Mi ritrovo la Lisena e la Monica, e così insieme a loro, percorro nel semibuio delle venti e trenta, il selciato antico della via Francigena e la via Romana.

"Ormai è tutta una via Francigena... a Vorno... a Montecarlo... ad Altopascio... perfino dove non esiste..."

Eppure andavo a scuola a Ponte a Cappiano, e poi a Fucecchio, ma conoscevo il Parco Robinson, i laghi Crocialoni, l'Austria, la Finlandia, l'Australia, il pi greco, nostrum e un po' di latino, l'algebra, le espressioni (a cosa mi saranno mai servite nella vita?), il metro cubo, i Kiss e Heather Parisi, ma proprio di questa via storica, con questo bellissimo ciottolato, percorso da romani, da San Francesco, da contadini e furfanti, e che passava, ed esiste ancora, proprio sotto casa mia, nessuno mi ha mai raccontato niente... fino alla Podistica Galleno.

O quasi.

.

Non scordatevi di settembre, la via Francigena sarà ancora pronta a ricevervi.

.

Loris Neri - Podistica Galleno