13/03/16 CAMPIONATI TOSCANI di CROSS MA

13 MARZO Cross CAMPIONATI TOSCANI di CROSS MASTERS MARINA di MASSA (MS) - Colonia Ugo Pisa

La stagione invernale sta finendo, e con essa anche il cross è alle ultime battute..............

CAMPIONATI TOSCANI di CROSS MASTERS MARINA di MASSA (MS) - Colonia Ugo Pisa by Claudio Landucci

CAMPIONATI TOSCANI di CROSS MASTERS MARINA di MASSA (MS) - Colonia Ugo Pisa

13 MARZO Cross CAMPIONATI TOSCANI di CROSS MASTERS MARINA di MASSA (MS) - Colonia Ugo Pisa

La stagione invernale sta finendo, e con essa anche il cross è alle ultime battute, oggi si disputa in quel di Marina di Massa il campionato Toscano per assegnare i titoli di campioni individuali e di società

L' organizzazione dell' evento è curato dalle società: Atl. Alta Toscana- Atl. Lunigiana- Atl. Uisp Marina di Carrara,la regolarità della gara spetta ai giudici Fidal, l' intrattenimento in attesa di vestire i panni dell' atleta a Graziano Poli.

Sono poco più di trecento i concorrenti presenti in rappresentanza di varie società sportive tra le quali giusto per citare quelle che schierano al via dieci atleti e oltre:ASD Atletica Pistoia, Orecchiella Garfagnana, Parco Alpi Apuane,La galla Pontedera Atletica,Livorno team running ,Stracarrara, Atletica Pietrasanta Versilia,Sempre di corsa Team Testi,ASD TRACK & FIELD MASTER GROSS,oltre altre società che schieravano al via un ridotto numero di tesserati.

Il ritrovo e la gara sono all' interno della pineta della colonia Ugo Pisa, ridotta ad uno stato di degrado come la maggior parte di queste strutture che hanno avuto la sventura di essere luoghi di vacanza cure in un tempo neanche troppo lontano.

Il percorso si dipana sulla lunghezza di 2 Km (qualcosa meno) da ripetersi varie volte a seconda delle categorie che lo affronteranno, Due giri per le donne, due per gli argento e oltre, tre per le categorie che vanno dai 35 anni fino ai 60 (la mia), diversi i chilometri da percorrere, diversificati anche gli orari di partenza, si comincia alle dieci per le donne, seguite dagli over 60 e alle 11 tutti gli altri.

Lunga è quindi l' attesa ed io la passo come più mi aggrada, socializzare, conversare coi vari amici (reali) che mi degnano della loro stima, non nomino nessuno per non fare torto ad alcuno (mi spiace), scattare qualche foto e impegnarmi in qualche video tremolante degli atleti che prima di me sono impegnati nella loro corsa.

La chiamata alla coll rum sancisce che finalmente è arrivato anche il mio turno,il recinto predisposto sembra non contenere la foga degli atleti che fremono per partire, oramai ci siamo, veniamo accompagnati presso la linea di partenza ed il colpo di pistola fa scattare in avanti i campioni e non che sono finalmente liberi di sprigionare la loro energia, io da parte mia ho una sola preoccupazione, non essere doppiato.

La mia è la batteria più numerosa, siamo circa 200 iscritti e il punto di partenza è forse troppo stretto, questo comporta per chi non parte a ridosso della linea di start una certa difficoltà nel prendere il ritmo, una volta però che il gruppo si è sgranato si è liberi di impostare la propria andatura e dare tutto quel che è nelle nostre possibilità.

Alla fine della pugna, un salto al ristoro, un cambio veloce ma per chi si è premunito anche la possibilità della doccia e l' attesa delle premiazioni, tante e celeri, sul palco medaglie e sorrisi per i vincitori delle varie categorie individuali e quella importante del gruppo campione Toscano che dopo tre anni viene riconquistato dal Parco Alpi Apuane seguito dall' altra compagine Garfagnina dell' Orecchiella Garfagnana, terzo gradino del podio per la galla Pontedera Atletica, il titolo femminile va al forte gruppo dell' Orecchiella Garfagnana seguita da ASD Track & Field Master Gross e la Galla Pontedera Atletica

Una bella giornata dove a vincere è stato lo sport nella sua forma più nobile, l' individuo, colui che insieme a tanti rende forte un gruppo magari anche senza portare il punticino che serve alla vittoria, l' unione fa la forza.