28/02/16 SCARPINATA EMPOLESE

Pochi podisti per una corsa ottimamente organizzata, ma forse è questa la soluzione per non avere caos all'iscrizione

Grande organizzazione- pochi podisti by Daniele Fedi

Grande organizzazione- pochi podisti

Dopo una settimana di avvisi tempestosi, anche i più scettici erano convinti che andare a correre oggi fosse un mezzo suicidio.

Le previsioni davano grande pioggia, allerta meteo arancione, vento fortissimo.... cose da far passare la voglia di andare, di alzarsi alle 6.....ecc ecc..

Invece no, nulla ci spaventa ( a parte il caos all'iscrizione...) e così eccoci di nuovo on the road verso Empoli.

Per la verità la domenica offriva ampia scelta con altre due belle corse, ma Empoli mi suggeriva il ricordo di un percorso collinare non duro, con attraversamenti vari di campi e prati, per cui....fango sicuro....ed è quello che cercavo per smotazzare un pò ( si è una parola nuova, ma non rivendetela subito alla Crusca...), del tronde quando si è giovani ...

CORO: non ci si capisce niente, ma che cronaca stai facendo?

Ok, ok, cominciamo con l'arrivo a soli 50 metri dalla partenza, parcheggio facile e vedo subito che quelli del mio gruppo non ci sono....

Iscrizioni al primo piano del Circolo, per fortuna vuoi per il tempaccio, vuoi per la concomitanza di 3 corse sparse per la Toscana, i podisti sono veramente pochi, direi circa 500.....

Resta il fatto che all'iscrizione non ci sono grossi problemi, una calca normale, da tempi normali, per cui mi viene il dubbio che una soluzione sia quella di non accorpare i trofei, evitando così il troppo affollamento.

CORO: macché dai....è bello quando siamo oltre 2000.....tutti insieme

Si tutti insieme PASSIONATAMENTE ( NON APPASSIONATAMENTE) nel senso di passione e tormento per la troppa ressa. ( seconda parola cruschereccia?)

Finalmente qualcuno del gruppo arriva e si parte.

Il percorso non è bello nella prima parte, si gira un pò in mezzo alle case, poi finalmente di va in collina.

Ma il percorso, causa fango è cambiato e ridotto.

La cosa mi dispiace perché non mi divertirò nel fango, ma vedendo la cosa da altra prospettiva lode e ringraziamento agli ORGANIZZATORI, che hanno evitato a tante persone, non più giovani, tratti forse pericolosi.

Girata per Monte Rappoli e poi via verso l'arrivo.

CORO: ti sei dimenticato una delle cose più importanti: NON HA PIOVUTO

Cavolo, hai ragione, si nonostante le minacce, niente acqua dal cielo.

Conclusioni:

- marcia ben segnalata, anche con i cartelli all'uscita della Superstrada

- km precisi e cartelli ben messi

- percorso adeguato alla giornata ed alle previsioni

- ristori ben messi

- pacco gara con tortellini

- organizzazione veramente valida

Grazie

A domenica prossima

Ciaoooooo

Daniele Fedi