22/11/15 2^ corsa dei balocchi

Ancora una domenica all' insegna della tapascionata, in attesa della prossima dedicata alla Firenze marathon.........

2^ Corsa dei Balocchi by Claudio Landucci

Le Foto by Claudio Landucci

2^ Corsa dei Balocchi

2^ corsa dei balocchi

La prima domenica di quasi freddo ci accoglie oggi in quel di Collodi per la sua seconda edizione della corsa dei balocchi, altri non poteva essere visto il paese che ci ospita e che ha dato i natali al burattino pi¨ famoso del mondo.

Messi fuori i piedi dall' uscio la visione Ŕ quella di una spruzzata di neve sulle Pizzorne, molta di pi¨ Ŕ quella caduta sulle Alpi Apuane, la temperatura di quattro gradi ci invita ad un primo abbigliamento invernale complice anche una leggera brezza che ci gela le mani, questo si rivelerÓ poi fin troppo pesante ma la vestizione a strati ci consente di alleggerlo un p˛.

Corsa dei balocchi, ma nel suo percorso lungo, la 18 Km c'Ŕ poco da divertirsi, col suo dipanarsi tra i dolci declivi delle colline Lucchesi e Pesciatine,salite impegnative soprattutto la prima che ci porta fino a San Gennaro, discese fiacca gambe e tratti pianeggianti in cui allungare il ritmo diventa difficile, ma questo non significa che la corsa non abbia un suo fascino.

Appena il tempo di muovere le gambe e ci troviamo all' interno del giardino di villa Gazzoni la cui gigantesca mole quasi ci nasconde il vecchio paese di Collodi castello che si erge alle sue spalle, una volta usciti ci immettiamo nel parco di Pinocchio, dove la mente ci riporta al tempo in cui fanciulli le favole ci faceva sognare, da qui in poi la strada comincerÓ inesorabilmente a salire per oltre quattro Km fino a raggiungere la quota di 350 metri, poi una discesa di tre Km ed una salitella di 500 metri, da qui in poi avremo una discesa costellata da vari strappi di circa cinque km, ma non Ŕ finita la strada comincerÓ ancora la sua ascesa per 4, 8 km fino a raggiungere il paese di Collodi Castello.

Consci della "pericolositÓ" in caso di pioggia della discesa attraverso la stradina che percorre tutto il paese gli organizzatori hanno previsto la possibilitÓ di evitarlo con un percorso alternativo, peccato per chi non lo ha fatto perchŔ oggi il selciato era perfettamente asciutto e non comportava alcun pericolo, ma anche fosse stato reso scivoloso dalla pioggia nessuno ci obbliga a correre, siamo o no ad una passeggiata ludico motoria? e allora godiamoceli questi paesini che arroccati sopra le montagne sfidando i secoli ancora resistono pi¨ belli che pria.

Siamo alla seconda edizione e margini di miglioramenta ce ne sono, piccoli aggiustamenti cui gli organizzatori sapranno mettere mano, in primo la mancanza di tŔ al secondo ristoro, dico tŔ non panini, biscotti la seconda la mancanza di un ristoro senza glutine almeno all' arrivo, non che sia obbligatorio farlo, anzi ma almeno non mettere il cartello che ne attesta l' esistenza e poi sentirsi dire che Ŕ stato messo per sbaglio.