24/05/15 PORCARI CORRE

Ci sono giorni nei quali va tutto storto e giorni nei quali tutto è perfetto.

Oggi è stato tutto meraviglioso.

Tutto bene, no....di più by Daniele Fedi

Tutto bene, no....di più

Ci sono giorni nei quali va tutto storto e giorni nei quali tutto è perfetto.

Oggi è stato tutto meraviglioso.

CORO: no, scusa, ma...come tutto bene?

Cominciamo dall'inizio.

Arrivo a Porcari passando dal lungomonte, costeggiando le famose Fattorie Romane( dove non c'è nulla....) ed arrivo, via viottoli nelle vicinanze della partenza.

Alcuni ingressi a Porcari sono già chiusi, ma io da buon abitudinario, passo sempre dalla stessa strada e riesco a parcheggiare a circa 300 metri, ritenendomi soddisfatto, visto il buon numero di partecipanti

CORO: peccato che poi abbiamo visto che c'erano ancora posti a 100 metri....

E' vero, spesso si ferma qualcuno e tutti dietro...mah

Mancano 15 minuti alle 8 ed in molti sono già partiti, iscrizione facile e veloce ( sto scrivendo mentre guardo la formula 1 , per cui sono condizionato dalla velocità) e partenza ...

CORO: la partenza non è stata veloce, andavi a uno.... però passavi tutti quelli che camminavano...e pure quelli fermi...

Ma va.... lo sai che non sto bene, colpa di un dolore che torna regolarmente appena cerco di allungare.

CORO: si...si.....belle scuse...

Ma nonostante i discorsi del CORO, siamo partiti ed il lungo serpentone di podisti, si snoda per le colline, direi sui 10 mila.....ad occhio...circa...forse....

CORO: no, erano 9.999 CIRCA.....

Primo bivio 2 - 5 km.

Casa del Nebbia.....

Prima variante al percorso: il lungo rettilineo, che gli altri anni era pianeggiante, oggi era in leggera salita.

CORO: ma cosa dici? E' sempre la stessa strada, sei te che non ce la fai...

Si gira a destra e comincia sterrato e salitella vera, tutta fatta correndo, anche se il CORO dice che non ce la faccio.

Bivio della 12 km e proseguo fino al primo ristoro volendo fare almeno 17km.

CORO: se vai avanti così, si addormentano tutti.

Bene andiamo più veloci: discesa e secondo ristoro dove c'è di tutto, ma non mi fermo....

La giornata è spendida e dopo il tempaccio dei giorni scorsi è un merito degli Organizzatori( poi ci dite come avete fatto)

Arriviamo, dopo una salitella, a Montecarlo e ci fermiamo volentieri a goderci il paese, la catapulta, la bruschetta con i fagioli, i discorsi del morellino....la vista di una fantomatica Belen dietro una finestra.

In discesa prima fitta alla gamba....è qui si fa dura, speriamo bene.

Cammino un pò col il mitico Morelli ed il sempre presente Toschi, ma voglio correre e così riparto anche se accoltellato alla gamba.

CORO: tranquilli, non è che aveva un coltello nella gamba.....come la fa lunga...era solo un leggero dolorino....

Resta il fatto che ogni passo era una fitta.

A forza di discorsi siamo arrivati al ristoro di Cinzia e Massi....ottimo

Qui la Lisena immortala tutti e ridendo e scherzando perdiamo la prima posizione

CORO: prima posizione? ma di cosa?

Ripartiamo ed in breve arrivamo alla famosa quercia.... un monumento.

Il ristoro del GHIOTTO ci accoglie con tante di quelle cose, che è impossibile elencarle tutte....il nome ne è la sintesi.

Riprendiamo il percorso ed il novero dei ristori, ne manca ancora uno, quello della Torretta.

Certo che una corsa così è veramente faticosa, con tutti questi ristori, questo mangiare, assaggiare, salutare gli amici.....si perde tempo....si perde il ritmo e si dura fatica a ripartire

CORO: non dategli ascolto....sta scherzando....braviiii

Qualcosa devo dire....cavolo, va tutto bene...diventa noiosa....

Aspetta....ho trovato....i km....erano segnati solo quelli pari

CORO: ma dai....non è vero...sei te che sei ciecato...

Si,si ... avranno voluto risparmiare....boh...

Ma mano che ci si avvicina alla Torretta il numero dei podisti aumenta, è un bello spettacolo, una vera festa.

Arrivo.....arco....ritiro super pacco.....mega ristoro.

CORO: che poesia...sembra un telegramma...STOP

Conclusioni:

voto 10 su tutto, la migliore corsa dell'anno.

Bravi

CORO: STOP ( ogni giudizio è puramente personale)

Concludo dicendo che venendo via stava già annuvolando ed ora, mentre scrivo il tempo è nuovamente peggiorato.

Stamani abbiamo avuto una pausa miracolosa al tempaccio, che ormai da anni cambia le nostre stagioni.

Ciaoooooooo

Daniele Fedi