30/08/14 Montecarlo festa del vino
[###]

Bella corsa, bella giornata, bella partecipazione di podisti e bella festa in notturna a Montecarlo.Ottima l'organizzazione degli amici di Porcari

A Montecarlo per correre sotto il sole, a Badia Pozzeveri per simpatia e fusa by Loris Neri
Festa a Montecarlo by Daniele Fedi

A Montecarlo per correre sotto il sole, a Badia Pozzeveri per simpatia e fusa

Tre anni sono passati da quando feci il Trofeo Alberto Tintori per l'ultima volta.

Vuoi per le ferie, vuoi per la corsa di Isola, mi sono perso le ultime edizioni.

Questo anno di ferie ne ho viste poche -spero di rifarmi presto-, e per la corsa d'Isola c' ancora tempo.

L'occasione quindi ghiotta per rimettermi dentro al gioco delle non competitive.

.

Non ho il gps, perch per l'ennesima volta un oggetto elettronico mi ha piantato in asso.

Correre mi sta costando l'ira di Dio, in garmin e affini.

La digitale per ben piazzata in mano. Le prime foto sono per Luca e Alice.

.

Tavolo ricolmo di Podistica Galleno. Intanto mi streccio. Prima del previsto sgommo da piazza d'Armi.

Supero il centro storico e scendo in via del Marginone.

La giornata afosa, 30 gradi bollono e non vedo l'ora di trovarmi dentro ai boschi.

Mi accorgo del percorso rinnovato, e penso subito nel preferire la zona del Quercione (sar fissato), e di Montichiari.

A sinistra svolto nel sentiero affolato dai camminatori. Riesco a passare senza problemi.

Mi fermo per scattare qualche foto, e cos mi ritrovo intrappolato, fino ad aspettare che passino tutti.

Scendo, e costeggio la linea ferroviaria in un piccolo tratto di pista ciclabile.

.

Risalgo sullo sterrato che a poco a poco diventa impegnativo.

C' chi cammina (i tanti) e chi riesce a salire correndo (i pochi), tra cui io.

In vetta c' il ristoro dove prendo dell'acqua e un pezzo di cocomero.

Mi aggrego a Giovanni.

La 11k svolta a sinistra, scendendo verso Marginone.

Dopodich svoltiamo a destra, e dopo una piccola risalita, giro verso un tratto sterrato.

Allungo su Giovanni, e poi risalgo lungo via Poggio Baldino 1.

Giro a sinistra scendendo nel bosco, poi risalgo ancora, e quando mi ritrovo sull'asfalto bollente, e il sapore della Porcari Corre si fa intenso, arrivo al secondo ristoro.

Dove manco a dirlo sono i porcaresi a farsi regina di questa agognata sosta.

Un fresco bicchiere di t verde, e una fetta di cocomero. Riparto.

.

In men che si dica rincomincia la salita, dove ogni metro sotto i piedi sempre pi pesante.

I chilometri passati, per, non sono tanti, cos riesco a riprendere, e superare, un podista, senza grosse fatiche.

Ritornare a Montecarlo anche una piccola sfida, e quando giro nello sterrato, ormai posso solo contare i metri che mi dividono dall'arrivo.

Ho pure il piacere di fotografare dolci compagne del Galleno, e alcune belle ragazze.

Il cronometro si ferma a 1h02.44. Chiedo ad un podista (quello superato nell'ultima salita) la lunghezza del tracciato: 9,5k.

.

Fresco ristoro al cocomero e panepomodoro, qualche chiacchera, alcuni sorrisi, tra cui quello della bella Marina.

Chiudo e metto nella saccoccia del cuore questo rientro tapascione.

Faccio ritorno alla macchina, e vado a Badia Pozzeveri per emozionarmi un'altra volta (come tutti i giorni), con i miei Amici Gatti.

Qualcuno di loro manca all'appello. Spero che siano diretti verso una casa calda, delle braccia accoglienti, e del buon cibo.

Come ogni Animale si merita di avere.

.

Loris Neri ... Podistica Galleno