18/05/14 Porcari corre
[###]

Porcari è sempre Porcari

Le corse si susseguono, come gli anni che inesorabilmente avanzano, ma mentre noi poveri umani ci riempiamo di rughe così non avviene per questa corsa, che cambiata data e trofei di riferimento continua nel suo incedere conscia del valore conquistatasi col trascorrere degli anni, col lavoro di tutti i suoi adepti e l' entusiasmo che mettono per questa passeggiata che si protrae nell' arco dell' anno intero.

Parteciperò alla Porcari Corre e correrò, giocherò, mi divertirò, mangerò, sognerò, guarderò... by Loris Neri
30^ Porcari corre by Fabio Niccoli
Bella...Bella...Bella :15km 7 ristori by Daniele Fedi
Video demenziale della corsa by Marco Cecchella
La Cronaca by claudio landucci

Le Foto by Claudio landucci

Porcari è sempre Porcari

Le corse si susseguono, come gli anni che inesorabilmente avanzano, ma mentre noi poveri umani ci riempiamo di rughe così non avviene per questa corsa, che cambiata data e trofei di riferimento continua nel suo incedere conscia del valore conquistatasi col trascorrere degli anni, col lavoro di tutti i suoi adepti e l' entusiasmo che mettono per questa passeggiata che si protrae nell' arco dell' anno intero.

Se vi è una novità in negativo è la riduzione chilometrica del suo percorso maggiore, fermatosi ai venti km dai venticinque per ottemperare ad una normativa che prevede la certificazione medica per percorsi oltre quella distanza, unica tappa del ludico motorio che abbia avuto il buon senso fino ad ora di adeguarsi cautelativamente a questa normativa.

Altra novità e questo lascio a chi legge se sia positiva o negativa la presenza del ministro della pubblica istruzione Stefania Giannini, fattasi desiderare oltre modo e che ha esordito con "prima di tutto viene lo studio e poi lo sport" il che può anche essere vero (lo è) ma è sbagliato il contesto in cui viene asserito, non credo che sia lo sport il male della nostra scuola pubblica.

Anche stamani partiamo molto di ritardo, sono quasi le nove, molti si sono già incamminati, altri stanno già tornando, altri ancora partiranno dopo di noi, così da far sembrare meno presenze di quelle che poi saranno, numeri questi che a me non interessano, ma che sono la gioia o il cruccio degli organizzatori.

Reduci dalla passeggiata del giorno prima in quel di Lappato decidiamo comunque di optare per il tracciato più lungo, non solo per mettere Km nelle gambe ma anche perché questo ci permette di vedere molte più cose e soprattutto incontrare molti dei volontari del Porcari che conosciamo e sono dislocati ai vari punti ristoro e lungo le strade che percorriamo, questo ci "obbliga" ad una sosta maggiore per scambi di vedute e rifocillamento, solo liquidi, troppo ci sarebbe da degustare e non è il caso di mettere su chili, unico strappo una buona macedonia al ristoro della coppia Cinzia e Massi dove anche la Caterina si può cibare stante la presenza di un ristoro senza glutine.

Qui perdiamo più tempo del solito con scambi di foto complice anche il Loris e la goliardia della solare coppia Cinzia e Massi, ma il tempo della goliardia è terminato dobbiamo proseguire i chilometri sono ancora parecchi da fare, ci aspetta la mokona per un buon caffè rigenerante prima dell' ultima salita verso la torretta da dove possiamo godere di un panorama mozzafiato sulla piana del comune di partenza, dove di lì a poco ritorneremo per il ristoro finale, saluti vari e ritorno verso la magione, fatica? tanta, divertimento? pure, sensazioni? ottime, promesse? speriamo di poter tornare il prossimo anno, perché l' uomo propone, DIO dispone.

Grazie ancora grazie a tutti coloro che si sono impegnati per farci trascorrere alcune ore in letizia.

.