19/04/14 4^ staffetta cento campi
[###]

4^ staffetta cento campi

In una tipica giornata autunnale, più che primaverile ben 58 staffette si sono date battaglia nella 4^ edizione della "Stafetta cento campi"gara che si disputa su un circuito di quattro km per tre atleti sul percorso della salute di Larciano Lamporecchio.

4^ Staffetta cento campi by Claudio Landucci

Le Foto by Claudio landucci

4^ Staffetta cento campi

4^ staffetta cento campi

In una tipica giornata autunnale, più che primaverile ben 58 staffette si sono date battaglia nella 4^ edizione della "Staffetta Cento Campi" gara che si disputa su un circuito di quattro km per tre atleti sul percorso della salute di Larciano Lamporecchio, organizzata dall'Atletica Vinci.

Per questa edizione abbiamo la novità del chip, così da avere tempi e classifiche certe anche per le piccole manifestazioni, il tutto ad un costo equo, che non danneggia gli atleti e dimostra che non si deve necessariamente caricare su di essi il costo della tecnologia, così come fanno molti organizzatori.

Anche per questa edizione così come avvenuto nell'anno precedente sono al palo, oggi così come allora per mancanza di compagni di ventura, la mia scarsa vena agonistica evidentemente induce Atleti con la A maiuscola a non volere pugnare con me, allora decido comunque di recarmi in quel di Larciano (PT) quanto meno per assaporare aria di sfida e con l'occasione scattare qualche fotogramma.

Il tempo come detto dà sull'invernale, anche se per tutto lo svolgimento della gara non riverserà su di noi nessuna goccia di pioggia, solo sul finale durante le premiazioni delle ultime staffette dall'alto qualcuno decide che sia ora di porre termine alla tregua meteorologica.

Se correre è dura, altrettanto lo si può dire per lo scattare fotografie, bisogna ritagliarsi un pertugio da un nugolo di fotografi tra ufficiali e non, che pare facciano a gara per metterti in difficoltà, così una volta giunti a casa bisogna armarsi di santa pazienza e scegliere, ridurre per eliminare le troppe interferenze, avere la fortuna che siano venute almeno discrete e poi infine inserirle.

Ultimamente mi domando se valga la pena perdersi in tutto questo, se gli atleti siano contenti di come vengono da me ripresi o se si sentano infastiditi da un dilettante e preferiscano lo scatto professionale, quest'ultimo sicuramente impeccabile e che renda loro giustizia, credo che mi fermerò un attimo e penserò un poco a me stesso, se scatterò ancora qualche foto la terrò per me, un modo per ricordare che anche io ci ero.