13/04/14 30^ Maratonina del Ghihellino
[###]

Tanto per riprendere a gareggiare mi sono deciso per una corsa che definire dura è dire poco,per l' occasione siamo in quel di Vangile per la 30^ edizione della sua maratonina del ghibellino, gara straordinariamente organizzata dagli Amici del gruppo sportivo del Massa e Cozzile.

30a Maratona del Ghibellino: una competitiva quasi perfetta by Loris Neri
30^ Maratonina del Ghibellino by Claudio landucci

Le Foto by Claudio landucci

30^ Maratonina del Ghibellino

Tanto per riprendere a gareggiare mi sono deciso per una corsa che definire dura è dire poco,per l' occasione siamo in quel di Vangile per la 30^ edizione della sua maratonina del ghibellino, gara straordinariamente organizzata dagli Amici del gruppo sportivo del Massa e Cozzile.

Questa è una gara più volte gareggiata è col passare degli anni accresce il suo fascino, fascino dettato dai posti che attraversa, dalla difficoltà del suo tracciato e non parlo solamente dell' irta salita, la discesa non è da meno e non tutti la digeriscono. L' appuntamento come oramai è consuetudine è in quel di vangile da dove poi scarpinando scarpinando arriviamo a passare dai paesi di Massa e Cozzile, attraverso i suoi splendidi boschi, entrando nel castello di calpestando l' antico ponte di Buriano e poi una vista senza pari delle colline adiacenti, le sue pievi i colori dei fiori selvatici che costeggiano vecchi sentieri.

Partenza alle ore nove non prima della oramai nota punzonatura, tutto sotto le direttive dello speaker Leonardo Cascione, a presiedere sulla regolarità della competizione sono i giudici UISP, Tanti oggi gli atleti presenti,molti anche i non competitivi, tra questa fiumana multicolore sono molti i volti noti, amici e non che oggi incontriamo, tra questi uno sparuto gruppo di miei afferenti alcuni con un segno di lutto per la recente scomparsa del babbo del nostro presidente.

Oggi corro ma è un eufemismo senza l' ausilio del fedele (mica tanto ) Garmin, sono con un umile cronografo giusto per vedere il tempo finale di percorrenza anche se so già sarà molto alto per la oramai mancanza cronica di condizione fisica che va di pari passo con quella della Caterina, e poi non posso andare contro la mia indole di fotografare i luoghi che attraversiamo, quale occasione migliore di quella delle corse o passeggiate per vedere luoghi che neanche ti passerebbe per la capa di visitare facendo alzatacce che solo il dover andare al lavoro ti obbliga a fare.

Come detto percorso spettacolare che mi sono goduto, perfetta l' organizzazione,ammirevole l' incitamento ai ristori, e ben serviti, tanti e riccamente premiati gli atleti, grande il ristoro finale compreso quello per celiaci, così come il pacco presenza composto da pasta fresca anche senza glutine. Se DIO vorrà sarò presente anche il prossimo anno, per questa gara spendo volentieri un giorno di ferie, come ho fatto oggi.

Claudio Landucci