23/02/14 23^ tra i ponti del ponte
[###]

23¬ Attraverso i Ponti del Ponte

Dopo la comparsata di ieri pomeriggio in quel di Cenaia, per la prima gara del C.P.T. oggi mi decido con la fida compagna di prendere parte ad una non competitiva del T.P.l., per l' occasione siamo presso Chiesina Uzzanese per la sua 23¬ Attraverso i Ponti del Ponte, 1^ edizione dei cinque comuni che si disputa sulle distanze di Km 18 - 12 - 6, l' organizzazione Ŕ del gruppo sportivo Ponte Buggianese.

A Molino Nuovo mi diverto a salire, ma dopo la salita c'Ŕ (troppa) discesa by Loris Neri
34^ attraverso i ponti del Ponte - Molin Nuovo by Fabio Niccoli
23^ attraverso i Ponti del Ponte by Claudio landucci

Le Foto by Loris Neri
Le Foto by Claudio landucci

23^ attraverso i Ponti del Ponte

Dopo la comparsata di ieri pomeriggio in quel di Cenaia, per la prima gara del C.P.T. oggi mi decido con la fida compagna di prendere parte ad una non competitiva del T.P.l., per l' occasione siamo presso Chiesina Uzzanese per la sua 23¬ Attraverso i Ponti del Ponte, 1^ edizione dei cinque comuni che si disputa sulle distanze di Km 18 - 12 - 6, l' organizzazione Ŕ del gruppo sportivo Ponte Buggianese.

Stranamente arriviamo troppo presto per i nostri standard, fortuna vuole che si abbandoni l' auto vicino ad un gruppo di Marciatori Segromignesi e con loro si passino vari minuti scambiando chiacchiere varie, almeno non rischiamo di partire prima delle otto, per tirarla ancora pi¨ alle lunghe poi ci prodighiamo in qualche siparietto goliardico complice l' Amica degli Spensierati che fa proprio onore alla divisa che indossa, un vero vulcano di ilaritÓ,iscrizione presso i nostri rispettivi gruppi di appartenenza, la Caterina coi suoi marliesi io con il Canapino mio sodalizio per le tapascionate.

Sbrigate le formalitÓ di rito partiamo insieme ad alcuni Amici del Massa e Cozzile e del Montecatini, poche centinaia di metri fino alla prima salitella dove complice lo scatto di alcune foto e la gara di ieri li vediamo inesorabilmente allontanarsi, da lý sarÓ corsa in solitaria inframezzata da vari incontri di conoscenti con cui scambiare varie impressioni e disquisire sulla bellezza dei luoghi che attraversiamo.

Il percorso nei primi nove chilometri ci regala veri scorci di bellezza, sia architettonica che paesaggistica e che non ti fanno pesare pi¨ di tanto il fatto che questi siano prevalentemente in salita, i restanti scorrono via senza grandi beltÓ, anche se in buona parte corriamo lungo gli argini di un rio gorgogliante acqua e che d' estate Ŕ sempre in secca.

Oltre due ore di corsa (?) per percorrere i quasi 18 Km promessoci, ne mancavano circa un centinaio di metri che per fare onore alla distanza ho proseguito avanti una volta giunto al traguardo.

Ricco ed abbondante il ristoro finale, dove mi sono permesso qualche battuta non apprezzata dal personale evidentemente stanco visto che dalla mattina presto sono impegnati nell' organizzazione della corsa, questo non mi fa comunque ricredere sulla validitÓ dell' organizzazione per come ha saputo gestire il percorso con i tanti volontari impegnati per salvaguardare le nostre persone.