Il Vernacolo

Italia fori dall'Europeo by Marco Cecchella
La differenza fra l'omo e la donna by Marco Cecchella
Intervista a Paul Tergat by Marco Cecchella
I tesserini fidal by Andrea Maggini
Calo degli ascolti a Sanremo by Marco Cecchella
Scandicci by Marco Cecchella
Tre Toscane sul podio by Marco Cecchella
Il mio compleanno by Marco Cecchella
Cui tans tetis pociutis by Tony De Biasio
RGrande Fratello by Marco Cecchella
Il certifiato Medio by Andrea Maggini
Uscita a Lucca by Marco Cecchella
Le notizie in diretta by Marco Cecchella
Si vole la carta by Marco Cecchella

Calo degli ascolti a Sanremo

 

Ho sentito la notizia....e noi de Lagalla.itte un si poteva stà zitti!. So calati l'ascorti der Festival di Sanremo. R' commento unanime è stato "...a noi c'importa na bella sega!".

Pare, diceva r'notiziario, che la formula di fa 'antà solo giovani un ha funzionato, che le case discografie hanno fatto le merdacce e un si sono voluti presentà. Ma dice, attenzione attenzione, che con Venerdi' si sistema tutto. Arrivano i cantanti d'una vorta, velli tosti. Deh Bobbisolo, Arbano,... maiiiiiale! Dio io....roba no da spenge la tivù... ma da tiranni addosso 'rcomodino col labajiù....così un s'accende più pè tutta la vita...

Domani ne giornali si leggerà siuramente che non solo è calato l'odiens ma deh è aumentato anche 'r numero deh televisori sbrandellati!

Ribadendo... a noi però c'importa na bella sega!.

Noi c'abbiamo artri penzieri. C'aspetta un uich-end di velli tosti.

Domani alle 3 e mezza siamo ad Uliveto. E' la prima del Criterium. M'aspetto già domani di vedè velli cor fisiino tutti depilati con le cremettine sulle 'osce che vanno a dumila. Noi n'vece che un si va na sega, saremo riconoscibili per le gambette pelose e per lo strutto o lardo di 'ollonata usato per ungessi cosce e 'apezzoli. 

Domani ci ospitano l'amici de l'Ospedalieri di Pisa.... Anzi permettete subito di fa n'annunzio all'Ospedalieri. Segnateci bene 'r percorso. Noi ci s'ha lo straniero che va fortino,.. c'ha solo un difettuccio. Un guarda 'r percorso. A Scandicci l'abbiamo ritrovato dopo sette ore...continuava a corre corre corre... ci dispiacerebbe domani dovello cercà tutta la notte su monti pisani... per semplifià le 'ose lo faremo 'orre co du lancia razzi ' e 'r minimo necessario per la sopravvivenza....poi al limite vediamo di recuperallo domenia co la corsa di Vorno....

Domenia mentre la gente discuterà sur Masini (ma un avevano detto 'antavano solo giovani!) che avrà o non avrà vinto 'rfestivalle, noi discuteremo delle salite di Vorno. Si vole fa tutti la 32. E' un poino duretta...la gente der nostro gruppo pur di non falla s'è invetata di tutto. Giustina ha principiato a mangià salame, cotechino, lardo di 'ollonata. S'è riempita di brufoli. M'ha detto è varicella...gliel'hanno passata figlioli! Sarà!. Ugo l'idraulio che stava di morto bene, s'è accordato cor medico e s'è fatto operà la tiroide, artri hanno detto ni sente 'r porpaccio...inzomma di fronte a Vorno sono di morto velli che improvvisamente di troncano...

A Saremo se canteranno bene o male un lo sò...so solo che spero che in questo uich-end le mi gambe cantino di morto bene sennò dar Serra e mi dovete portà giù coll'elicottero come se fossi un bigghe di Sanremo!