Il Vernacolo

Italia fori dall'Europeo by Marco Cecchella
La differenza fra l'omo e la donna by Marco Cecchella
Intervista a Paul Tergat by Marco Cecchella
I tesserini fidal by Andrea Maggini
Calo degli ascolti a Sanremo by Marco Cecchella
Scandicci by Marco Cecchella
Tre Toscane sul podio by Marco Cecchella
Il mio compleanno by Marco Cecchella
Cui tans tetis pociutis by Tony De Biasio
RGrande Fratello by Marco Cecchella
Il certifiato Medio by Andrea Maggini
Uscita a Lucca by Marco Cecchella
Le notizie in diretta by Marco Cecchella
Si vole la carta by Marco Cecchella

Tre Toscane sul Podio

 

Volevo toccà du punti sulla ‘orsa “Le Colline di Napoli” di vesto lungo uichend…

…e passiamo ar primo punto…

Siamo adanti a Napoli a fa na ‘orsa io e la mi moglie. S’è avuto anco ‘r coraggio di iscrivissi alla speciale crassifia di S.Valentino (un siamo finiti urtimi ma poo ci mancava!). Inzomma alla fine di veste tre giornatine napoletane s’è capito che noi omini un siamo boni a nulla. Se non fosse stato per le nostre fie toscane si tornava a casa ancora più gnudi. Deh meno male c’erano le donne. Hanno chiappato tutto vello che si poteva chiappà. La Neri e la Bardanzi, prima e seonda in crassifia, c’avevano alla fine di tutto. Cesti piene di dorci, zainetti zipilli di pasta, ‘oppe. Un sapevano dove stioccalla per tornà a casa. Ciavvevano la gorf,….gorf… si quel barroccio di macchina che esplodeva. Hanno dovuto fa un pigia pigia pe’ fa entrà tutto che un ti dio.
Anco la mi moglie, pianino pianino un ma portato a casa no zainetto zipillo di kg di pasta da mangià? Infatti anco noi s’è avuto non poi problemi. C’avevo le valige, gli zainetti dei bimbi, lo zainetto cor PC per pubbrià le pagine der sito lagalla.it nataccio d’un cane che mi fa lavorà anco la notte, la bestia della mi macchiana fotografia, du zainetti der pacco gara e poi anco du figlioli… L’assistente de l’Alitalia c’ha guardato co l’occhi torti e c’ha detto “Bimbi ma se invece d’avè tutte què zainetti vi ‘ompraste na bella valigia un sarebbe un poino meglio”. Deh tu ciai anche ragione ma so na sega che la mi moglie vinceva zainetti e pasta!.
Inzomma come riportato nella fotografia (deh e mancano pure i premi della senese Chini crassifiatasi ar terzo posto!) le nostre donne hanno fatto un ber bottino. Noi ‘omini ci siamo accontentati della mezza ‘oppa vinta dar marito della Neri per classifica speciale S.Valentino (e se un era per la su moglie un vinceva manco vella!).
Io come ar’ zolito ho speso tanto e un ho portato a casa nulla.

R’ seondo punto riguarda la solita diatriba Pisa Livorno….

Come è ingiusta la vita. Un li basta a livornesi esse in B mentre noi artri s’arranca a sta in C1…no un li basta. Un poveraccio che oramai ‘r carcio un lo segue più e la domenica non vole sapè risultati della B e della C1, che non vole più vedè maglie amaranto e nerazzurre che s’è dato per l’appunto ar podismo, che richiede solo d’andà lontano dalla Toscana per rilassarsi in qualche corsetta, inzomma a questo poveraccio che cosa ni capita? D’andà a Napoli e vedè livornesi sbanchettà e vince tutto vello che si poteva vince! Marianna cane ma cosa devo fa? Com’è ingiuta la vita!

… e mentre io pensavo veste ose mogio mogio r’ genio de la mi moglie ha attuato la vendetta pisana. Simulando di volè raccattà la ‘oppa vinta per S.Valentino che era stata posata in terra per la fotografia, l’ha tirata diritta sul naso della Cristina Neri. R’ naso ha cominciato a buttà sangue. Deh io da merdaccia ho cominciato a fa ‘r democratio “Deh scusa, un si voleva, la prossima vostra si sta più attenti, spero un ti lasci ‘rsegno…” ma dentro di me pensavo “Brava mogliettina ‘osì mi garbi…Pisa ale Pisa ale Livorno M….” . Conclusione per la corsa Livorno batte Pisa 1-0 per nasi rotti Pisa batte livorno 1-0…partita patta…

Bona bimbi…ci si rivede sulle strade della nostra toscana…così ci si può prendere a coppe in faccia tutte le domenie non appena s’è ritirato premi…