Il Vernacolo

Italia fori dall'Europeo by Marco Cecchella
La differenza fra l'omo e la donna by Marco Cecchella
Intervista a Paul Tergat by Marco Cecchella
I tesserini fidal by Andrea Maggini
Calo degli ascolti a Sanremo by Marco Cecchella
Scandicci by Marco Cecchella
Tre Toscane sul podio by Marco Cecchella
Il mio compleanno by Marco Cecchella
Cui tans tetis pociutis by Tony De Biasio
RGrande Fratello by Marco Cecchella
Il certifiato Medio by Andrea Maggini
Uscita a Lucca by Marco Cecchella
Le notizie in diretta by Marco Cecchella
Si vole la carta by Marco Cecchella

Le notizie in diretta

 

Dopo una 'osì profonda disguisizione sulla carta permettetimi di dì varcosa sulle notizie in diretta. Oramai siamo tutti dei grandi viaggiatori. Un giorno siamo vì, un giorno siamo và....deh anco i componenti de La Galla viaggiano...pure r' Presidente der Gruppo sembra statio... ma deh se lo sentì chiacchierà ti racconta de viaggi in India, n'Amaeria, ner Messico...inzomma un c'è più religione..anco maiali viaggiano...

Ma torniamo ar tema della disguisizione. Me ne tornavo tranquillo col mio barroccio da Verona in verso casa. Cosa di meglio viaggiando che sentì la radio. Deh ni stiocco subito 103.3 Isoradio per avè le notizie in diretta...Mi stioccano le musie d'Arbano, poi ni tocca a Berri Uait, poi dopo na 'anzone der Gigi Dalessio che faceva piange anco velli che superavo...ecco finarmente le notizie sur traffico. Arzo 'r volume! na signorina mi dice...Bologna-Firenze un c'e na macchina a pagalla, manco un camionne. Deh, penzo io, un miraolo! Arrivo a Modena, deh, ni stiocco la freccia a sinistra e imbocco a tutta l'autosole in direzione Bologna.

Tempo du seondi ed ero dimorto fermo. Ciavevo dumiladugento macchine davanti...tutte ferme.

Marianna 'ane! Intanto Isoradio andava avanti. Dopo 'na canzone d'Asnavur ritorna la signora e mi dice..."ci segnalano una coda all'artezza di Modena...deve essere successo orora". ORORA dio io! Ma se ciò dumila macchine davanti!

Ner frattempo ni stioccano na 'anzone di Guccini..."Cinque anatre volano a sud"! Deh a quer punto 'oglioni mi uscivano dar finestino! Quindi la signorina di Isoradio aggiunge: "ci comunicano ora 5 km di coda fra Berberino e Firenze". Mi rassegno...apro tutti i finestrini...

Risorta la guestione Modena ritiro 'oglioni dentro l'abitacolo, chiudo finestrini e dopo Bologna principio la salita dell'Appenino. Ner frattempo la signorina mi comunia "La coda a Barberino si stà risolvendo..ora ci sono tre km". Bono!... dio io così quando ciarrivo si sono torti tutti di 'ulo!

Di 'ulo....Si ma na sega! Deh appena supero Barberino mi tocca tirà a tutte le redini del Barroccio pe non andà a sbatte su quello davanti...riapro immediatamente finestini...'oglioni un ne potevano già più!

Inzomma era tutta 'na fila sino Firenze. 21km. Na' mezza maratona. Ciò messo più di du ore. Se la facevo correndo con Giustina facevo prima! ....Vedi Giustina, dio io, 'osa vordì esse podisti?

A quer punto o dato foo alla radio, ciò stioccato un ber ciddì di velli pesi da discoteca, a tutto bordone....'r subvuffe ner bagagliaio ni dava tarmente che m'ha direzzolato tutto il barroccio... tutti i ragnoli sono scappati...tremava pure l'asfarto...

Sono arrivato a casa ciavevo l'orecchi che mi fistiavano a dumila...i 'oglione come Sacmacher (me l'ero scordati fori dar finestrino a Barberino!) ma con la soddisfazione di dì a Giustina: "se me li facevo di 'orsa ero già qui da du ore!"